Candioli - Tetraspiral Os Polv Bust 45 G

aggiungi ai preferiti

Malattie batteriche respiratorie (corizza, micoplasmosi, bronchite infettiva), gastrointestinali, dell'apparato genitale e locomotore, setticemie batteriche sostenute da agenti patogeni sensibili...

Polv Bust 45 G
Cod. 00120149
Tetraspiral Os Polv Bust 45 G - Polv Bust 45 G
disponibile
8,20 € 7,38 acquista
Scheda prodotto
Denominazione: Tetraspiral

Categoria: Tetracicline in associazione ad antibatterici.

Principi attivi: Ossitetraciclina base 80,0 mg/g (presente come ossitetraciclina cloridrato 86,324 mg/g); spiramicina 40,0 mg/g; vitamina PP 6 mg/g; vitamina B2 0,4 mg/g; vitamina B6 cloridrato 0,5 mg/g; vitamina B1 cloridrato 0,3 mg/g.

Eccipienti: Lattosio.

Forma farmaceutica: Bustina/busta Singola

Contenitore: Polvere Orale

Specie di destinazione: Uccelli da gabbia e da voliera.

Indicazioni: Malattie batteriche respiratorie (corizza, micoplasmosi, bronchite infettiva), gastrointestinali, dell'apparato genitale e locomotore, setticemie batteriche sostenute da agenti patogeni sensibili all'ossitetraciclina.

Controindicazioni: L'impiego del prodotto e' controindicato in soggetti affetti da forme di insufficienza renale o epatica e con storia di ipersensibilita' alle tetracicline.

Effetti indesiderati: L'impiego del prodotto puo' determinare la comparsa di disturbi a carico dell'apparato gastrointestinale (vomito e diarrea) e reazioni di ipersensibilita' caratterizzate dalla comparsa di rash cutanei, reazioni di fotosensibilita' e anafilassi. L'impiego prolungato puo' comportare reazioni di nefrotossicita' (comprendenti nefriti interstiziali e necrosi tubulare) e disordini epatici come epatiti colestatiche. L'uso prolungato di prodotti a base di agenti antibatterici determina alterazioni a carico della flora microbica intestinale e comporta il rischio di sovrainfezioni da parte di microrganismi non sensibili, compresi i miceti.

Impiego durante la gravidanza, l'allattamento o l'ovodeposizione: Non ne e' raccomandato l'impiego durante l'ovodeposizione.

Interazione con altri medicinali veterinari ed altre forme d'interazione: L'effetto della Spiramicina sul sistema enzimatico microsomiale epatico puo' determinare la riduzione della degradazione metabolica dei farmaci assunti contemporaneamente al prodotto, incrementandone la tossicita'. La somministrazione di Spiramicina deve essere evitata a seguito del trattamento con altri farmaci ad azione epatotossica. L'assorbimento e l'effetto delle tetracicline puo' essere ridotto dalla contemporanea somministrazione di integratori alimentari apportanti cationi bivalenti e trivalenti come calcio, ferro, magnesio e zinco, cosi' come dalla concomitante somministrazione di alimenti apportanti gli stessi elementi prima citati (soprattutto derivati dal latte). Non somministrare contemporaneamente a beta-lattamici, a causa del possibile antagonismo con il meccanismo d'azione delle penicilline e cefalosporine da parte di agenti batteriostatici.

Posologia e via di somministrazione: Miscelare molto bene g 10 di prodotto per kg di mangime, in modo da ottenere un'ottima omogeneita' e somministrare per un periodo di 5 giorni consecutivi. Ripetere il trattamento qualora non si sia ottenuta la completa guarigione.

Sovradosaggio (sintomi, procedure d'emergenza, antidoti) se necessario: Non miscelare a mangimi liquidi o all'acqua da bere. L'assunzione del medicinale da parte degli animali puo' essere alterata a seguito della malattia. L'utilizzo protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia e disinfezione. L'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilita' nei confronti dei batteri isolati dagli animali. Se cio' non fosse possibile, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali a causa di possibili variazioni circa la sensibilita' dei batteri target. Mescolare accuratamente in modo da ottenere una ottima omogeneita'. Precauzioni speciali che devono essere adottate dalla persona che somministra il prodotto agli animali: nella manipolazione del medicinale veterinario utilizzare guanti e mascherina. Sovradosaggio: l'eventuale sovradosaggio si manifesta con un'esacerbazione degli effetti indesiderati previsti con il normale utilizzo del prodotto, soprattutto quelli a carico del distretto cutaneo e gastrointestinale. In tal caso, sospendere il trattamento ed instaurare una idonea terapia di tipo sintomatico.

Tempo di attesa: Non pertinente. Non somministrare in animali produttori di alimenti destinati al consumo umano.

Conservazione: Conservare in luogo asciutto, a temperatura inferiore a 25 gradi C ed al riparo dalla luce. Periodo validita' dopo prima apertura del confezionamento primario: 180 giorni. Periodo validita' dopo inserimento nel mangime: 24 ore.