Ecco come dare il benvenuto a un cucciolo

Cinque cose da sapere per accogliere un nuovo arrivo: dal cibo alla cuccia, dalla socializzazione alle abitudini. Perché con qualche sacrificio nei primi 15 mesi si vive di rendita per 15 anni…

 

Il grande giorno sta per arrivare e a breve entrerà nella tua vita un piccolo cucciolo. La prima giornata nella nuova casa dovrebbe essere per lui la meno stressante possibile. Acquista tutto l’occorrente prima del suo arrivo ed evita, almeno in quel giorno, di fargli fare viaggi in macchina inutili o di lasciarlo da solo.

 

1. LA CASA

È bene che ti prepari a questo arrivo sistemando il tuo appartamento nella maniera più tranquillizzante per te e meno pericolosa per lui. E’, infatti, assolutamente naturale per i cuccioli voler esplorare la nuova casa, un posto entusiasmante pieno di mille novità ad annusare masticare. Quindi occhio a: tutto ciò che si può rompere, tutto ciò che è commestibile, fili elettrici, sostanze nocive (detersivi, medicinali), piante, ferro da stiro ecc. La soluzione migliore sarebbe quella di limitare le zone accessibili al cane, per poi allargarle quando sarà più grande e meno “pericoloso”.

 

2. LA PAPPA

Fatti dire subito dall’allevatore che tipo di pappa mangerà fino a quel giorno, in modo da comprare con anticipo una confezione (se commerciale) o imparare a prepararla.
È importante non cambiare repentinamente alimentazione, ma farlo in  maniera assolutamente graduale, perché il cucciolo già avrà abbastanza stress nel lasciare la sua vecchia casa che non c’è bisogno di aggiungerne un altro con il cambio di pappa.

 

3. LE VISITE

I primi giorni sarebbe meglio evitare di invitare tanti amici a casa per  presentarle il nuovo arrivato: fai in modo che il cucciolo abbia la possibilità di ambientarsi e di sentirsi sicuro nel nuovo ambiente e poi potrai anche fare un party di benvenuto. Se comunque qualcuno passa a trovarti, fai in  modo che non “stropicci” troppo il cane, in quel momento per lui non sarà ancora il momento di scatenarsi con tanta gente, sarà il caso di guardare, capire, conoscere, esplorare e diventare sicuro di sé. Appena si ambienta e prende fiducia in sé farli conoscere tante persone, cani e ambienti per un’adeguata socializzazione.

 

4. UN RIFUGIO SICURO

Il cucciolo dovrebbe avere un luogo in cui potersi riposare in tranquillità, un posto – sia esso il suo trasportino o la sua cuccia – che sia assolutamente vietato agli estranei.
Il cane deve avere la possibilità di prendersi una pausa dai giochi o dalle coccole per riposarsi e deve avere un posto tutto suo che sia assolutamente rispettato.

 

5. LA BUONA EDUCAZIONE

Aspettati dal nuovo arrivato un normale comportamento per un cane della sua età: tutti i cuccioli giocano, fanno pipì dove capita, rosicchiano, saltano, mordicchiano, danno fastidio al gatto, rubano i biscotti dalle mani dei bambini e una o due volte al giorno corrono come pazzi girando in tondo. Tutte queste cose sono normali. Per il resto, sarà l’inizio di una meravigliosa avventura. E ricordati: se ti sacrifichi nel primo anno,
perdendo del tempo per dargli la giusta educazione e le buone abitudini, vivrai di rendita per i successivi 12/15 anni.

 

Massimo Perla