Il calore del cane

Il calore del cane è uno degli argomenti che interessa maggiormente i padroncini.  Nonostante sia un evento molto naturale, non ci sono regole esatte sulla durata e sugli atteggiamenti da prendere in considerazione.  Partiamo da una delle domande che ci pongono gli amanti degli animali: a che età comincia il calore del  cane?  Solitamente dal 7 al 10 mese di vita. Ci sono però delle razze che anticipano e altre che ritardano. Qualche veterinario afferma che dipenda dalla grandezza della razza: quelli di razza piccola tendono ad avvertire prima gli stimoli del calore, altri addirittura sono silenti. Non esiste una vera regola, perché ogni pelosetto è fatto a modo suo. Dobbiamo solamente rispettare questo periodo e avere delle piccole accortezze. Vediamole insieme:

innanzitutto dobbiamo riconoscere i sintomi del cane e quali sono le sue fasi:

Preparazione al calore: È la fase in cui compaiono le prime perdite senza disponibilità di accoppiamento da parte del cane. La fase dura da un minimo di 3 giorni fino ad arrivare ad una ventina di gg.

Fase fertile:

Le perdite sono terminate e la femmina è disposta all’accoppiamento sollevando la coda. Il calore delle femmine avviene in media due volta all’anno, ma come abbiamo anticipato, tutto è relativo.

Cosa dobbiamo fare in questo periodo? La risposta è molto semplice. Lasciare che il cane viva con serenità questo periodo senza lasciarlo scodinzolare da solo ( a meno che vogliamo che si accoppi). Per quanto riguarda le perdite ematiche, sarebbe meglio ricorrere a delle mutandine  in modo che non sporchi lenzuola o copertine. Queste ultime possiamo toglierle durante la passeggiata al parco perché servirebbero solamente a rendere difficile l’espletamento dei bisogni da parte del cane.

Alcuni miti da sfatare:

Il cane in calore non soffre.

Il cane non deve accoppiarsi almeno una volta nella vita.

La pratica di sterilizzazione va presa in considerazione solo dopo aver parlato con il veterinario.

I cani maschi saranno attratti dal calore del cane femmina. Questo non vuole dire che la assaliranno in modo cruento, ma saranno comunque tutti dei predatori innamorati.

Ora abbiamo tutte le informazioni utili per poter affrontare questo periodo senza stress lasciando che il nostro cane non ne subisca le conseguenze.