Pet e minacce estive: come evitarle in 5 semplici mosse!

Pet e minacce estive: come evitarle in 5 semplici mosse!

 

Con l’arrivo della bella stagione e l’allentamento delle norme sanitarie ci sentiamo più liberi di muoverci con i nostri amici a quattro zampe. Il periodo che stiamo vivendo richiede però molte accortezze, che si sommano alle normali regole da seguire con il pet in estate. I mesi più caldi portano con sé la voglia di tornare all’aperto, ma anche alcune minacce di cui tenere conto.

Vediamo insieme 5 consigli per affrontare l’estate con cane e gatto!

 

1. Combattiamo i parassiti!

In estate la voglia di uscire e passeggiare in mezzo alla natura è tanta, ma in questa stagione molti parassiti intensificano i loro attacchi.

Particolarmente pericolosa è la processionaria, simile a un normale bruco, ma riconoscibile grazie a due elementi: la tendenza a spostarsi in lunghe file di esemplari e il corpo ricoperto da sottili peli. Le setole, se toccate, possono provocare nell’uomo gravi irritazioni, ma per gli animali sono ancora più dannose. Il contatto provoca infiammazioni, necrosi ai tessuti, cecità e – se i bruchi dovessero essere ingeriti – gravi danni all’apparato gastroesofageo, con il rischio di decesso.

Da fine febbraio alla metà di giugno evitiamo il più possibile le zone con alta concentrazione di querce e pini. Se qualcosa a terra dovesse catturare l’interesse del cane controlliamo di che si tratta prima di permettere all’animale di avvicinarsi. In caso di contatto sciacquiamo la zona del corpo coinvolta e rechiamoci immediatamente dal veterinario!

Anche la diffusione di zanzare tigre e flebotomi mette a repentaglio la salute di cane e gatto, a causa delle malattie da essi trasmesse. Lo stesso vale per zecche e pulci, queste ultime responsabili della trasmissione della tenia.

Chiediamo al veterinario quali sono gli antiparassitari migliori per cani e per gatti tra collari per Fido o Micio, pipette spot-on e molto altro.

Attenzione! I prodotti per cani e gatti non vanno mai scambiati, per non incorrere in gravi problemi di salute!

 

2. Proteggiamo il pet dal caldo estivo

Dopo le basse temperature dell’inverno e una primavera un po’ instabile è una liberazione poter passare un po’ di tempo all’aperto e al sole. Il caldo estivo può però causare fastidio e sofferenza nei nostri animali domestici.

Pet e minacce estive: come evitarle in 5 semplici mosse!

È molto importante che i pelosetti abbiano sempre una ciotola d’acqua fresca (non fredda!) e un luogo ombroso dove rifugiarsi, soprattutto se sono abituati a vivere all’esterno. Se necessario si può utilizzare un condizionatore, a patto che il getto non infastidisca cane e gatto e che la temperatura non sia troppo bassa. Anche un bagnetto rinfrescante può essere un ottimo metodo per combattere l’afa estiva.

In passeggiata i rischi maggiori sono le insolazioni e i colpi di calore, molto pericolosi per i nostri animali. In questo articolo ne parliamo in modo più approfondito, con consigli mirati su come prevenirli!

Limitiamo le uscite agli orari meno afosi, come la mattina presto e la sera, e ricordiamoci di portare sempre con noi una borraccia d’acqua fresca per idratare il cane.

 

3. Torniamo a fare attività fisica

Mantenere attivo il nostro pet è fondamentale per la sua salute psicofisica, poiché le uscite gli permettono di interagire con il mondo circostante e con gli altri esemplari.

Indossando la mascherina in prossimità di altre persone e mantenendo le distanze sociali, non dimentichiamo di dedicare del tempo alle uscite con il nostro amico a quattro zampe anche in estate, almeno una volta al giorno.

Scegliamo esclusivamente gli orari più freschi della giornata, come la mattina e la sera. Questo è importante per non sottoporre il pet al rischio di un colpo di calore!

Per il cane usiamo un collare e una pettorina adatti e un buon guinzaglio. La medaglietta identificativa garantirà un facile riconoscimento dell’animale in caso dovesse allontanarsi da noi. Giochiamo assieme a lui con una palla o altri giochi da riporto per permettergli di sfogare le energie e rafforzare il legame che lo unisce a noi.

I gatti abituati a stare fuori casa risolvono autonomamente il bisogno di fare attività, mentre i mici più sedentari necessitano di qualche stimolo per muoversi di più rispetto all’inverno. Dedichiamo loro tempo e attenzioni, giocando con palline e topini di peluche, oppure con cannette e nastri.

 

4. Scegliamo una dieta adatta alla stagione

Pet e minacce estive: come evitarle in 5 semplici mosse!

L’alimentazione può variare in base a specie, razza, età ed esigenze particolari, ma in genere durante i mesi più caldi cane e gatto tendono a mangiare di meno, per rallentare il metabolismo e agevolare la termoregolazione. Con il parere di un veterinario possiamo ridurre gradualmente le dosi dei pasti, rendendoli più frequenti.

È consigliabile puntare molto sui cibi umidi per cane e gatto, contenenti proteine della carne e del pesce, come i prodotti in promozione Almo Nature per il micio o gli alimenti per cani Gemon, disponibili in sconto!

Per non cambiare drasticamente la dieta si può comunque affiancare del mangime secco per Micio e Fido. In offerta sono disponibili in catalogo i nuovi croccantini per gatti Life Pet Care e i prodotti per cani Hill’s Pet Nutrition!

Possiamo integrare con frutta e verdura contenenti acqua (zucchine, fagiolini, anguria, etc.), a patto di non esagerare. Ricordiamo infine di non lasciare i cibi umidi esposti troppo a lungo, poiché in un ambiente caldo potrebbero deteriorarsi velocemente.

 

5. Dedichiamo il nostro tempo alla pulizia del pet

L’autunno e la primavera sono i periodi solitamente prestabiliti per la muta, durante la quale il manto di cane e gatto subisce un ricambio e si prepara all’arrivo della nuova stagione. In estate il periodo della muta sta per terminare e possiamo agevolarlo spazzolando più spesso i nostri pelosetti. Affianchiamo alla toelettatura qualche bagnetto rinfrescante, utile anche contro il caldo.

La spazzolatura estiva è importante anche per prevenire l’attacco dei parassiti che si annidano nel manto dell’animale, come zecche e pulci, nonché per eliminare i forasacchi, le spighe di alcune graminacee molto diffuse durante l’estate. La loro particolare conformazione fa sì che si infilino nelle orecchie, nel naso e nella cute di cane e gatto, causando danni anche gravi.

In caso di bagnetto è bene ricordare di utilizzare solo shampoo e balsamo per cani e per gatti, adatti al pH della loro pelle.

 

 

Vuoi scoprire i migliori prodotti in offerta per il tuo pet? Visita il nostro shop!