Placca e tartaro? Per l’igiene orale di cane e gatto bastano questi piccoli consigli!

Placca e tartaro? Per l’igiene orale di cane e gatto bastano questi piccoli consigli!

 

Nel corso della nostra vita ci è sicuramente capitato di andare dal dentista e di seguire le sue indicazioni. Non è così per cane e gatto, che basano la loro igiene orale non sull’uso regolare e autonomo di spazzolino e dentifricio, ma soprattutto su ciò che mangiano.
Se per noi è semplice mantenere i denti puliti grazie a piccoli gesti quotidiani, a volte i nostri pelosetti necessitano di un aiuto per il rispetto dell’igiene orale, che può avere un notevole impatto sulla loro salute.
Qui di seguito qualche utile consiglio!

 

Placca e tartaro: i principali nemici dell’igiene orale!

Sono molti i problemi dentali a cui cane e gatto possono andare incontro nel corso della loro vita. Placca e tartaro sono i più diffusi, ma anche i più insidiosi, poiché possono avere un’influenza diretta sulla salute dei pelosetti.

La placca si diffonde sulla superficie dei denti a causa di una mancata o di una scarsa pulizia, che provoca una modifica nell’equilibrio della flora batterica della bocca. La cristallizzazione della placca non rimossa a opera dei sali minerali contenuti della saliva porta in seguito alla formazione del tartaro, pericoloso per  la salute orale. L’intervento di un veterinario esperto in questi casi è cruciale per riportare i denti di cane e gatto al loro originario splendore e per evitare l’insorgere di alcune patologie.

Oltre all’alitosi, una delle conseguenze di un’igiene orale non corretta è la gengivite, che avviene quando la placca comincia a trasformarsi in tartaro che, se non rimosso, può infiammare le gengive del pelosetto.
L’aggravarsi di questa malattia porta a una problematica più seria, la parodontite, ossia il ritrarsi delle gengive e la conseguente perdita dei denti. 

Entrambe queste patologie possono essere prevenute ed evitate, agevolando i pelosetti nel mantenimento dell’igiene orale.

 

Breve guida alla prevenzione di placca e tartaro

Placca e tartaro? Per l’igiene orale di cane e gatto bastano questi piccoli consigli!

 

L’igiene orale dei nostri pelosetti inizia fin da piccoli, con la scelta di un’alimentazione controllata. I mangimi per cuccioli di cane e di gatto devono essere di ottima qualità, composti da ingredienti sani e genuini.
Anche quando sono adulti è fondamentale scegliere un’adeguata alimentazione secca per Fido e per Micio, che garantisca – oltre a un valido apporto nutritivo – la pulizia dei denti e il mantenimento di una flora batterica orale sana. 

Ci sono poi alcuni semplici accorgimenti per mantenere bocca e denti dei nostri pet sempre in salute, come l’acquisto di snack masticabili per cani e gatti capaci di agevolare la pulizia dentale. Stiamo però sempre attenti ed evitiamo di esagerare: biscottini e altre leccornie hanno comunque un valore alimentare ed energetico di cui è importante tenere conto!

Tra gli snack alcuni ritengono sia una buona idea dare – soprattutto al cane – ossa crude da masticare per facilitare la pulizia dei denti. I pareri su questa pratica sono discordanti, tra chi afferma che si tratti di un’abitudine innocua e valida, e chi la sconsiglia.
Prima di stabilire quale sia la verità tra queste due correnti di pensiero è bene consultare il proprio veterinario di fiducia.
Da evitare assolutamente sono le ossa del pollame, particolarmente fragili. Durante la masticazione possono infatti scheggiarsi e provocare anche gravi danni all’animale, come lesioni all’esofago, allo stomaco e blocchi intestinali.

Per una pulizia autonoma della dentatura possono rappresentare un valido supporto anche i giocattoli, soprattutto i masticabili in gomma. Semplici oggetti progettati per intrattenere i pelosetti possono infatti rivelarsi un alleato immancabile per la salute gengivale, il rafforzamento dei denti e la pulizia dello smalto.

Un ulteriore metodo per la lotta a placca è tartaro – probabilmente il più complesso – consiste nello spazzolamento regolare dei denti dell’animale, come avviene per gli esseri umani.
Si possono tuttavia riscontrare alcune difficoltà in questa pratica, soprattutto quando cane e gatto non vogliono proprio saperne di lasciarsi lavare i denti. Per questo motivo è bene abituarli fin da cuccioli alla manipolazione della bocca e al contatto con lo spazzolino, al fine di non affrontare la pulizia dei denti in modo troppo traumatico. 

Fin dalla tenera età facciamo in modo che i nostri pelosetti si abituino a essere toccati sulla bocca e che associno allo spazzolino ricordi piacevoli. L’ideale è trasformare la pulizia o la manipolazione della bocca in un gioco, affrontando la pratica con entusiasmo e premiando cane e gatto con uno snack ogni volta che si comportano bene. Con il tempo e tanta pazienza impareranno a riconoscere il momento dello spazzolino come qualcosa di piacevole. 

La prevenzione ottenuta con questo metodo richiede qualche piccola attenzione: ricordiamo di acquistare esclusivamente prodotti per l’igiene orale destinati al cane e al gatto, soprattutto per quanto riguarda il dentifricio. Gli articoli per umani possono infatti contenere sostanze potenzialmente pericolose per i nostri pelosetti.

 

E se il tartaro si è ormai formato?

Placca e tartaro? Per l’igiene orale di cane e gatto bastano questi piccoli consigli!

 

Conseguentemente a un’insufficiente igiene orale – o se le nostre accortezze non sono bastate – sulla superficie dei denti dei nostri pelosetti la placca può aggravarsi e trasformarsi in tartaro. In questo caso qualunque nostro intervento sarebbe inutile, poiché è fondamentale rivolgersi a un medico esperto, capace di risolvere il problema con l’esperienza e soprattutto con apparecchiature adeguate. 

La pratica di rimozione del tartaro si chiama detartrasi e viene effettuata in una clinica veterinaria tramite anestesia. Questo non significa che l’intervento sia doloroso o pericoloso. Si tratta solo di una misura precauzionale per evitare che l’animale, in preda all’ansia, viva l’esperienza in modo traumatico o che si faccia male nel caso dovesse agitarsi. 

La detartrasi è un intervento sicuro e rapido, che può però risolvere in modo soddisfacente il problema del tartaro, anche se in modo non definitivo.
Per assicurare al pet un’igiene orale costante è importante sottoporlo a periodiche detartrasi, previo consiglio del proprio veterinaro di fiducia, nonché adottare piccoli gesti quotidiani per il mantenimento di una dentatura pulita e sana!

 

Il nostro store online è il punto di riferimento ideale per l’acquisto di articoli di qualità per cane e gatto. Vienici a trovare!